mercoledì 16 maggio 2007

Il pendolare perfetto

Grazie ai ritrovati della tecnologia moderna, ora in metropolitana

posso anche bloggare, in aggiunta alle altre Nmila cose che gia'
facevo: leggere, studiare (ho fatto tutto il liceo e la prima meta'
del'universita' studiando quasi solo in metro), sentire le uscite
musicali e fare una prima scrematura, guardare film, giocare con la
psp, etc. etc....

Dopo piu' di 10 anni di metropolitana 2 ore al giorno, ormai sono
addestratissimo e riesco a fare praticamente qualsiasi cosa, per cui
potrei fare il testimonial per la nuova campagna dell'atm, che mostra
gente intenta a fare le cose piu' assurde con la scritta "prova a
farlo mentre guidi" :)
Sicuro se avessi passato guidando il tempo che ho passato in metro in
questi anni sarei moooolto piu' ignorante, oltre che mooooooolto piu'
esaurito...non c'e' paragone tra lo stress generato da 1 ora di buona
musica + buon libro, o da un episodio di lost e quello generato da
un'ora alla guida nel puttanaio milanese...morale: i mezzi pubblici
vincono, anche perche' costano meno di quanto spenderei in benzina (e
in uno psichiatra) e inquinano pure meno.

Tra l'altro, questo post e' scritto proprio dalla metro, mentre torno
a casa, sul cellulare :)

1 commento:

tias ha detto...

Per un'ora di viaggio in metro te credo che ha senso...
Ma per me è l'inverso. se devo aspettare 10minuti ogni mezzo che prendo per fare 30minuti di tragitto... e in motorino ci metto 7minuti alla action man, o 12-13minuti in assoluta calma...
ce l'avrei x l'atm la necessità dello psicologo :D