martedì 17 giugno 2008

Poo, po po po po pooo, pooo

Siamo un popolo di commissari tecnici, criticare la nostra nazionale è sport nazionale (e w le ripetizioni), per cui non posso assolutamente sottrarmi a un'occasione così ghiotta.

Come ho già ripetuto qualche migliaio di volte, alleno i bambini di 7 anni, per cui mi sento anche legittimato a farlo.

Il calcio che pratico abitualmente dalla panchina dei bambini, per forza di cose data la loro ggiovine età, è (o almeno dovrebbe essere) zero tattica e solo ed esclusivamente tecnica individuale: quello su cui mi concentro io è insegnare ai bambini a trattare il pallone a dovere, non a fare cose noiose tipo i movimenti della linea difensiva, la linea della palla, l'attacco degli spazi e blablabla.

A me, del calcio, interessano i controlli orientati, il dribbling, le finte, il gioco di prima e ogni altro virtuosismo col pallone, anche fine a sè stesso purchè, vedendo una partita, mi si faccia fare "oooooh".

Come posso essere soddisfatto di una squadra che passa il turno avendo segnato, in tre partite, un goal su calcio d'angolo, uno su rigore e uno su punizione?

Una squadra il cui giocatore più rappresentativo è il portiere (che pure è il più forte del mondo, non si discute) e che storicamente ha sempre puntato forte sulla difesa - e che difesa, tra Materazzi, Barzagli e Grosso - anzichè sull'attacco?

Una squadra che ha due giocatori e mezzo coi piedi veramente buoni (Camoranesi non è un giocatore intero coi piedi buoni, ma è comunque meglio di Gattuso) e che ciononostante gioca con un pennellone di 1.90 per 200 kg mobile come un paracarro in attacco?

Io non ce la faccio.

Io tifo per Cristiano Ronaldo, per Nani, per Quaresma.
Per Fabregas e Fernando Torres.
Per Sneijder, Robben, Van der vaart e Van persie.
Purtroppo anche se è un traditore di merda tifo per Ibrahimovic.

Per inciso: ho sempre avuto una passione per i giocatori giovani, e di quelli citati sopra il più vecchio è il traditore, che è dell'82.

L'Italia titolare di oggi aveva in campo 8 over 30 (tutti tranne Chiellini, De Rossi e El pibe de Bari).

Io proprio non ce la faccio a tifare per Materazzi e Gattuso: siamo conterranei, anche se quando parlano in tv non capisco la loro lingua, ma intendiamo il calcio in maniera completamente diversa.

Per tutti questi motivi, perchè l'allenatore è uno che quando ero piccolo faceva le magie in campo, perchè sono un popolo molto più civile e molto meno maranza e perchè interpretano il calcio come piace a me (tanti piedi buoni e pochi tatticismi) io tifo Olanda.

Per inciso: domenica l'Italia gioca contro una squadra che in amichevole l'ha già umiliata, quando ancora i giocatori chiave erano in buona condizione o non erano squalificati...all'italiano medio conviene cantare po po po po po po po e fare i caroselli ora, finchè si può.

6 commenti:

ely ha detto...

Io non sono un italiano medio e non so perchè lo dovrei essere, perchè tifo Italia forse?!Certo che no!Il mondo gira al contrario è vero così che com'è vero che l'Olanda ha giocato mille volte meglio dell'Italia e merita di gran lunga di vincere!
Però, la passione che si mette nella propria nazione, nel voler dimostrare che ce la possiamo fare, che ci possiamo riprendere nell'Italiano "medio" putroppo c'è!Forse perchè quando credi in qualcosa ti inchini alla bravura degli altri ma ti prodighi per fare di meglio!Italiano medio è chi guarda all'estero per dire "son tanto bravi" in tutti i campi, ed in Italia sceglie sempre la stessa via!L'italiano medio è chi vuol dar fiducia a persone che l'Italia l'hanno distrutta ma non ha una squadra di calcio.L'italiano medio si continua a lamentare dello schifo che c'è in Italia ma non fa' nulla per risanarlo, pittosto preferisce svilire la nazione con inutili parole ma rimandendo incollato sempre a casa sua!
Mi dica lei, se l'italiano medio non è tutto ciò,nel caso io mi sbagli, allora sono fiera di essere "un italiano medio"!
Di certo non si può attribuire appellativi a chi la pensa diversamente...
Non mi tocchi l'Italia(così come il suo non mi tocchi la mia musica, ognuno ha i suoi pallini:) )!

ely ha detto...

ps. e se con la Spagna usciremo, ben ci sta',smetterò di fare poo poropo popooo pooo, ma perlomeno avrò io avrò vissuto un'emozione in più!

Raibaz ha detto...

Beh lo dicevamo ieri, al cuor non si comanda e quindi neanche al tifo...lo ben so perchè a livello di club tifo per una squadra detestata da tutti gli altri tifosi del mondo, certe volte anche a ragione, ma che è la mia squadra del cuore perchè lo stile Juventus ce l'abbiamo solo noi.

Il tifo è una cosa che trascende lo schifo dell'italiano medio che si lamenta del suo paese e non fa niente per risanarlo, come trascende lo schifo per situazioni che di sportivo avevano ben poco.

Il mio post era solo uno sfogo sul motivo per cui non ce la posso fare a unirmi a chi fa po po po po po po po per un passaggio del turno come quello di ieri, ma capisco perfettamente chi come te è emotivamente coinvolto e quindi non riesce a esaminare la questione in maniera obiettiva :)

Labrujita ha detto...

sempre il solito vecchio cinico gobbo di un pelatone...
il fascino che ha avuto su di te il calcio totale dell'olanda(quella vera) è come il fascino che un hamburger ha su di me:D

Raibaz ha detto...

E' vero, lo ammetto, il calcio totale mi ha commosso, come mi commuovo quando vedo le giovanili dell'Ajax invertire la linea dei centrocampisti e quella dei difensori tra il primo e il secondo tempo...non ce n'è, io il calcio lo intendo "all'olandese", non col catenaccio all'italiana :)

lich ha detto...

"CE L'HO CON...."
uahuauauha raibaz mosca! :p