mercoledì 1 ottobre 2008

Afte

Per la serie "non ci facciamo mancare niente": era un po' che riuscivo a farne a meno, ma da un paio di giorni ho due splendide afte sulla punta della lingua.

Dice Wikipedia: "Viene definita afta una dolorosa ulcera all'interno della cavità orale causata da una rottura della mucosa. Viene altresì indicata come stomatite aftosa e ulcera aftosa, specialmente se la ferita è multipla o cronica. La parola deriva dal greco áphtha (= pustola)."

In buona sostanza, sono tipo dei buchi che appaiono dal nulla o dopo un microtrauma (tipo che ti mordi le guance, o - quando ce l'avevo - ti fai un taglietto con l'apparecchio) in bocca, che fanno un male fottuto.

In buona sostanza, da un paio di giorni parlo come un cretino patendo come un martire, col risultato che sono ancora più taciturno del solito, non riesco a deglutire senza smadonnare dal male (col risultato che sbavo anche un po') e ovviamente mangiare è una tortura senza fine, col risultato che quando ho afte così dolorose il side effect principale è un umore che oscilla tra il perfido serial killer e il rottweiler incazzato.

Il lettore empatico, a cui sta a cuore la mia salute, potrebbe a questo punto chiedersi come mai, a cosa è dovuta questa pena: la risposta è che non si sa.

Pur essendo un male piuttosto diffuso, stando a quanto dice Google, ancora non è chiara l'eziologia (parole forbite yeah!) delle afte, che può essere estremamente variegata: secondo l'intelligenza collettiva della rete, se ti vengono le afte può essere per via di qualcosa che spazia da un po' di stress al morbo di Crohn, con conseguente tastata di maroni per chi cerca di documentarsi in rete.

Va da sè che, se non è ancora chiaro il motivo per cui la bocca di alcuni sfortunati individui debba riempirsi spontaneamente di sti cazzetti dolorosissimi, non c'è neanche una risposta ufficiale alla seconda domanda del lettore preoccupato per la mia condizione di salute, ossia "come si cura tutto ciò?".

La rete è imballata di rimedi da fonti più o meno autorevoli, ma il mio parere, sufficientemente autorevole dopo 25 anni di esperienza praticamente mensile, è che l'unico rimedio veramente efficace è quello che mi suggeriscono i miei amici medici ogniqualvolta mi presento a loro con un problema di salute più o meno grave: "aspetta che passi".

Tra medicinali più o meno aggressivi o pseudonaturali (che non citerò esplicitamente qui perchè non ho intenzione di fare pubblicità, tantomeno negativa visto che sono inutili) e rimedi della nonna tipo "datti fuoco all'alluce destro cantando al contrario tutto il repertorio dei Pooh all'incontrario e Belzebù verrà a trovarti facendo sparire tutte le tue afte", non ce n'è uno che riduca in maniera efficace il decorso della sofferenza, che dura tipo tra i 5 e i 10 giorni, o che almeno riduca l'intensità della sofferenza stessa per più di due minuti scarsi.

Non c'è niente da fare, quando arriva un'afta tocca tenersela.

Per cui, se nei prossimi giorni sarò di pessimo umore e dovessi ringhiare inferocito a fronte di qualunque tentativo di conversazione, mi scuso a priori.

4 commenti:

fede ha detto...

io posso solo dirti che quando ho letto il titolo pensavo volessi parlare di afterhours....

mi sento profondamente ignorante....:P

mi raccomando non morderti la lingua mentre leggi queste righe...

Raibaz ha detto...

Eh, magari :)

lemure ha detto...

mi hai fatto ammazzare dalle risate!!Lasciatelo dire da uno che ci convive da sempre con le maledette afte,ormai mi sono rassegnato... ciao!

antonjio ha detto...

raga c elho anche io sul lato della lingua cioè appena la muovo neanche parlo o deglutisco mi fa un male cane adesso è gigante e sta sparendo fa malissimo posso solo scriver .....concordo pienamente con questo post fa ridere ma èe vero tutto