martedì 21 ottobre 2008

Esperimenti di liveblogging: Google developers day

Il gioco di oggi è che proviamo a usare lo strumento, qui, in un modo nuovo (almeno, per me) raccontando in diretta un evento, il Google developer day, appunto.

Questo post, quindi, verrà editato a ripetizione man mano che la cronaca live dell'evento procederà, quindi o schiacciate f5 a nastro o lo leggete tutto assieme stasera :)

All'ora dell'inizio del post, ossia tipo le 10 e un quarto, ho già fatto una buona
mezz'ora di coda per entrare, mi sono registrato e ho già usufruito del catering per la colazione, oltre che delle megavasche di caramelle gentilmente offerte dai signori con la G; il keynote iniziale, che doveva essere alle 10, è già in ritardo di un quarto d'ora, ma siamo ancora nei limiti del ritardo fisiologico.

10.30: in attesa dell'inizio del keynote, faccio un po' di peoplewatching: ovviamente un sacco di nerd, ovviamente le donne si contano sulle dita di una mano nonostante il totale dei presenti sia bello cospicuo.
Tanti iphone ma almeno altrettanti blackberry e N95, quasi nessun macbook (finora ho visto solo quello sul palco del keynote) ma ovviamente un sacco di gadget tipo l'EEE da cui sto scrivendo...10.34, inizia il keynote.

10.50: Il senso del discorso del keynote di Brian Fitzpatrick, che per essere un engineer ha una vis retorica esagerata, è che la piattaforma di sviluppo del futuro non è Windows nè il mac nè linux, ma è il web, che nei piani di Google è una cosa completamente open; quindi, secondo Google, il web del futuro è fat client (il browser), offre potenza computazionale free per tutti gli sviluppatori ed è sempre connesso, anche mobile.

11.10: bomba di Fitzpatrick: "javascript is for people who like to write code, GWT is for people who like to write applications." Dopo questa, i miei propositi di imparare javascript per diventare un vero sviluppatore web duepuntozzèro sono ufficialmente molto ridimensionati :)

11.30: inizia il seminario sullo state of the open web, tenuto da un tizio che oltre a lavorare per Google è attivo nello sviluppo di Dojo, mica pizza e fichi :) Finora cmq la cosa più fica in assoluto dei seminari è il camice tipo medico degli speaker con scritto "mi sento fortunato" sulla schiena.

11.50: il talk sullo state of the open web è molto carino, in sostanza è "vi racconto un sacco di cose fiche che potete fare col web oltre al banale html e javascript, e soprattutto vi dico se sono pronte a essere usate veramente perchè i browser le supportano o no". Molto interessante per me che mi fomento con la grafica è il discorso sulla grafica vettoriale su web; conoscevo SVG e sapevo che non è ancora pronto, ma non sapevo della canvas API :) Ora, dopo la grafica vettoriale, si parla di history del browser in applicazioni ajax e di come gestire il back e il forward del browser.

12.40: pausa tra due talk, finalmente ho trovato una presa per dare una caricata all'eee :) il talk sullo state of the open web era molto carino, anche se il grosso delle cose di cui s'è parlato non è ancora supportato dai browser (e chissà quando lo sarà), per cui l'applicabilità reale è un filo limitata, ma è cmq stato bello da vedere :) Ora talk su GWT.

12.40: il talk su GWT è molto orientato a come migliorare le performance delle applicazioni sviluppate con GWT mentre mi aspettavo una cosa un po' più introduttiva, cmq è molto interessante e sono riuscito a farmi lo stesso un'idea di come funziona GWT rispetto a Echo che sto usando ora (per farla breve, sono completamente diversi anche se entrambi ti lasciano scrivere le applicazioni web in java)

13.40: le facce degli speaker (tutti americani) quando la platea italiana rivolge loro domande nel tipico inglese da italiani sono memorabili :D

14.30: tanta coda per mangiare, ma il buffet gentilmente offerto dai signori G era proprio ottimo e anche quantitativamente soddisfacente, girellando in pausa pranzo ho conosciuto Napolux e ho beccato un mio ex compagno di università, adesso a breve inizia il talk sull'App engine a cui sono molto interessato sia perchè pare una figata assurda che perchè ha qualche dettaglio che non mi è chiaro a livello legale, tipo la policy di Google sul contenuto delle applicazioni hostate...we'll see.

15.50: il talk sull'app engine era effettivamente molto interessante anche se ha coperto solo una piccola parte della datastore API; c'è stata una domanda alla quale lo speaker ha risposto quello che tutti volevamo sentirci dire, ossia che i dati e il codice che noi sviluppatori si hosta sulle macchine e sui datacenter di Google rimangono sempre comunque nostra proprietà intellettuale, segno del fatto che il mio dubbio era una FAQ :) Finora comunque uno dei talk più interessanti della giornata, adesso attendo l'introduzione su Android delle 16.00.

Nel frattempo, ho tempo per una riflessioncina: a giudicare da quel poco che ho percepito del resto della platea, tipo le mani alzate alle domande degli speaker tipo "quanti di voi sono familiar con questo&quest'altro" e le domande rivolte agli speaker stessi, c'è uno scostamento neanche troppo leggero tra le tecnologie che Google sta spingendo e in cui crede e quelle che realmente lo sviluppatore italiano sta usando adesso, del tipo che GWT ma soprattutto l'App engine sono qualche anno avanti rispetto a quello che tipicamente si fa qui, che non va molto oltre le cose enterprisey in J2EE o le cagate in PHP, almeno per quel poco di esperienza che ho io e per l'idea che mi son fatto percependo il resto del pubblico...poi spero di sbagliarmi :)

16.10: bomba, il tipo che parla di Android è a Mountain view (che ore saranno là?) perchè sono pieni di lavoro causa lancio imminente :)

16.41: jesus, l'API di Android è fighissima!! Ha praticamente tutto quello che di figo mi potrebbe venire in mente, tipo il supporto nativo per l'i18n su file xml più un sacco di altre cose, tipo l'interfaccia comune a tutte le applicazioni per condividere i dati da una all'altra (e a Mountain View sono e 7.35 di mattina)

5 commenti:

fede ha detto...

adoro i convegni, specie quelli dove si mangia gratis....

PS: tra l'altro all'ultimo a cui sono andato organizzato dall'Agenzia delle Entrate servivano la stessa torta al cioccolato dell'Excelsior di Francoforte...

PPS: l'eee con tutta probabilità me lo regalerò per natale...

Raibaz ha detto...

Qui tra l'altro si mangia veramente tanto e anche bene, tutto sommato :)

L'eee cmq finora lo avevo usato poco perchè per lavoro sono sempre in giro col portatile "grosso", ma oggi che lo sto finalmente usando in modo intensivo devo dire che è veramente una figata :)

Matteo Crippa ha detto...

Concordo Android è una bomba, speriamo che molti si accorgano delle sue potenzialità.

Anche App Engine lo è, ma anche qui mi sa che sul nostro mercato, ahimè, latiterà ad insediarsi :(

Davvero interessante anche il talk su State of the Web ben fatto e soprattutto in grado di coinvolgere la platea (forse più di tutti gli altri talk).

Comunque davvero un ottimo evento!

Lario3 ha detto...

Io non vado mai ai convegni :-(

Grazie per il commento, CIAO!!! :-D

Lario3 ha detto...

Grazie mille per il commento, CIAO!!! :-D