lunedì 6 ottobre 2008

Ordini di dischi, #5

Nonostante attualmente non sia allegrissimo a parlare di musica e dischi (vedi post precedente), cmq mi è arrivato un pacco da decks.de l'altro giorno, quindi ve lo racconto volentieri :)

Andiamo con ordine, partendo dagli acquisti praticamente obbligati, ossia le nuove uscite di quelle etichette di cui mi fido ciecamente e che compro quasi a scatola chiusa: a sto giro le nuove uscite sono per la Cadenza, che con Thomas Melchior propone una cosa non esageratamente innovativa ma comunque d'effetto, per la Cecille (che te lo dico a fare, il disco di Sis), la Spectral con gli splendidi remix di quel capolavoro di Dog Days di Matthew Dear e la Tspork che ormai tra Hugo e i Minimono sta diventando un feudo italiano (e sempre con uscite di gran qualità) :)

Per la serie "etichette in ottima forma", invece, ho preso l'ultimo Below di Reboot, davvero molto molto bello con quel synthone roteante che ti entra in testa e non se ne va più, l'8 bit nuovo VA che ha una traccia molto carina - quella da sola sul lato a - il Vakant coi remix di Zimmermann e Loco Dice, bello ipnotico, e il nuovo Masomenos che mi completa la collezione e che, come il primo, ha una traccia bella più che altro per merito di Chris Carrier.

A sto giro, poi, ho preso anche roba di etichette che non compravo da tanto: il Mobilee onesided di Sebo K è una perla house coi vocaloni femminili vecchia scuola riportati ai giorni nostri, mentre l'ultimo Trapez, di un fantomatico Gow, ha un vocal maschile e sinteticissimo appeso sopra una traccia bella rimbalzella, che al Green & Blue ha fatto sfracelli nel set di Ricardo; ancora, tra le etichette che da un po' non sfornavano dischi così belli ci sono la Cocoon, che assoldando Martin Buttrich ha fatto un affarone ricavandoci il "solito" splendido deeppone alla Martin Buttrich, ma soprattutto la Treibstoff, che col nuovo di Ananda costituisce l'highlight dell'intero pacco...sezione bassa rotolantissima, tanto groove...e poi, quando ti stai shakerando di gusto, arriva una combo violinone-synth assolutamente strappalacrime...stupendo.

Un po' più in sordina, ma ugualmente validi, ci sono piacevoli sorprese tipo "Una pena" di Stimming, su Diynamic, che ha l'original mix orripilante à la "non ho idee per finire il disco, ci attacco un cantato latino", ma dietro ha un bellissimo remix deep techno di Argy e il disco dei Sensitiva aka Onur Ozer & Tobi Neumann, molto molto classy, assieme all'Hello? Repeat di Daze Maxim, minimale grooveggiante senza infamia e senza lode, al Material blu col remix dei District One, ugualmente senza infamia e senza lode, e al Lomidhigh Organic di Seuil che, come tutti i Lomidhigh, non mi convince appieno ma alla fine lo compro lo stesso perchè è ultralimited (200 copie) e quindi su ebay va a dei prezzi spropositati :)

Ancora più in sordina, poi, cose comprate un po' sulla fiducia e che non mi hanno proprio soddisfatto, tipo uno split ep di Kaden e un fantomatico Knor, su una ancora più fantomatica Grubenstrasse Zurich, che boh, il Cocoon Morphs Tokyo con la traccia di Villalobos tanto bella quanto insuonabile e il Cynosure nuovo di Andrea Fiorito che sentito nel podcast di Mike Shannon su ibiza-voice.com pareva molto carino, ma da solo è veramente mah.

Capitolo backstock piuttosto limitato, con solo il primissimo Johnny D su 8 bit e il capolavoro di Guillaume & the coutu dumonts, They only come out at night, su Musique Risquee, mentre a chiudere il lotto ci sono un Brothers Vibe su mixx buono solo come riempitivo, il Thirtyonetwenty nuovo piuttosto carino ma che c'entra poco con quello che suono adesso e un dubbone di Paddo su April.

Ah, e poi ho comprato anche Trompeta di Sis, ma ormai è così sputtanato che c'è da vergognarsene :)

2 commenti:

Cesare.BeHuman ha detto...

Troppo bella davvero Akklaa!In generale tutto il Cocoon Morphs tra l'altro.Ho davvero apprezzato.
Perchè insuonabile dici?
Non è che avresti in giro "Spunaround" di Daze Maxim da mandarmi?! è su anche sul "Va Cocoon" mixato da Raresh, però vorrei la single track.

Raibaz ha detto...

Eh è ostica da suonare perchè sono tipo 12 minuti di malattia mentale made in Ricardo...rende al massimo solo se la senti tutta intera, però sulla pista ho idea che stufi dopo poco...

La traccia di Daze Maxim non ce l'ho mica :(