mercoledì 11 febbraio 2009

Isolato per colpa degli isolani

La Sardegna è un posto meraviglioso, non solo geograficamente: si mangia da dio e ho svariati amici laggiù o trapiantati quassù.

Quando è il caso (spesso, quindi), sono il primo a provare del sincero imbarazzo per le esternazioni dell'attuale capo del governo italiano

Se non che, oggi è una settimana esatta che la mia ADSL casalinga (ovviamente parlo di casa dei miei, nella casa nuova sono già rassegnato ad aspettare dei mesi) non si connette e stando al call center sardo potrebbero volerci altri 5 giorni.

Ok, una minima riesco a connettermi anche dall'ufficio, ma visto che in ufficio si suppone che uno lavori non è che possa cazzeggiare più di tanto, senza contare che non mi pare il caso di accendere bittorrent in ufficio e quindi sto rimanendo indietro con tutte le serie che seguo.

Morale, essere d'accordo con Silvio che dà a Soru del fallito è la reazione più polite che riesco ad avere di questi tempi, quando non mi prende il desiderio di vedere tutta l'isola sprofondare, ovviamente partendo dal Billionaire.

(Si lo so che è una generalizzazione e che le generalizzazioni sono male, ma suvvia cercate di capire l'astio indotto da 10 giorni senza ADSL a casa, soprattutto con la stagione di Lost in corso)

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Quando ho letto il titolo del post ho pensato che ti fossi isolato (rinchiuso in casa) per guardare le puntate nuove di LOST !!

Raibaz ha detto...

Eh, magari :D

cris ha detto...

ma ti guardi lost in originale? aspetta un paio di mesi che arriva il doppiato in italiano su sky! :)

Raibaz ha detto...

Ma figurati se riesco ad aspettare due mesi...per poi vederlo con quelle voci terrificanti, con Sayid che parla come Aldo di Aldo Giovanni e Giacomo e Hurley che dice "coso" al posto di "dude"...per carità :)

Da quando esiste BitTorrent e Eztv, mai più serie doppiate!