venerdì 6 marzo 2009

La mia prima assemblea di condominio

E' un mercoledì sera come tanti altri, passi a cena dai genitori prima di andare a discutere del nuovo sito di Exprezoo, quando nel malloppo di posta che ancora arriva alla tua precedente dimora trovi una raccomandata.

Che ti convoca alla prima assemblea del tuo nuovo condominio.

La sera stessa.

Passato l'inevitabile giramento di coglioni dovuto al pacco imprevisto che ho dovuto smistare ai miei amici Exprezii, ecco sopraggiungere l'emozione per la mia prima assemblea di condominio: anche se chiunque ci sia già stato me le ha sempre descritte come una delle peggio torture dell'inferno, è comunque una cosa nuova, per cui almeno un po' di curiosità ce l'ho.

Ovviamente non ho resistito alla fine, ma dalle 21 alle 00.30 sono stato in grado di identificare dei tipi umani che immagino ci siano in ogni assemblea di ogni condominio del mondo e che vado di seguito a descrivere.

La desperate housewife
Non è necessariamente housewife, ma è sicuramente desperate: trasuda insoddisfazione da tutti i pori che cerca di sfogare sui condòmini, rei di ogni peccato capitale esistente sulla faccia della terra, dall'aver lasciato una cartaccia nel vialetto comune al non essersi puliti adeguatamente le scarpe sullo zerbino prima di entrare nell'androne.
Ad accentuare ulteriormente l'aspetto caricaturale del personaggio, spesso e volentieri arriva da un'altra parte dello stivale rispetto al condominio, il che la rende diversamente intelleggibile per la maggioranza degli astanti.
Difetti: è una cacacazzo da competizione.
Pregi: almeno fa ridere, mettiamola così.

L'avvocato
Figura assolutamente indispensabile per alimentare il clima da puntata di Forum dell'assemblea, ha per ovvi motivi professionali una profonda conoscenza di ogni cavillo del codice civile che non esita mai a sfruttare a proprio comodo, ad esempio per far notare che l'assemblea non può legalmente votare su una questione che lo vede sconfitto; l'approccio tipico alle questioni è cercare di trascinare le discussioni fino a quando chiunque non sia d'accordo con lui gli dia ragione per la disperazione.
Difetti: non è in grado di sostenere una conversazione che duri meno di 2 ore.
Pregi: garantisce che il condominio sia a norma di legge, e ci si diverte pure, risparmiando uno sbattimento alle persone normali.

Il pensionato
I condomini fortunati ne hanno uno solo, nella mia assemblea dell'altra sera ce n'erano almeno due ma non è detto che se ne manifestino altri in futuro: come il nome lascia intendere, è la peggio rovina che possa capitare.
Unisce, portandole all'estremo, la completa mancanza di una vita propria della desperate housewife (accentuata dal fatto che in quanto pensionato ha tutto il tempo libero del mondo per guardare i cantieri con le braccia dietro la schiena e controllare tutto ciò che accade nel condominio) alla petulanza & noiosità dell'avvocato, producendo una miscela esplosiva che lo trasforma in un'infallibile macchina da frantumazione di maroni.
Per capirci, lui è quello che controlla quotidianamente dentro i bidoni del pattume e sa perfettamente chi fa la raccolta differenziata a dovere e chi no, venendo tangenzialmente a conoscenza anche dei cazzi di tutto il condominio.
Difetti: è in grado di decuplicare la durata di qualsiasi discorso.
Pregi: er.....

Il pensionato in erba
A vederlo sembra giovane, e alla fine anagraficamente lo è anche, è sulla linea di confine tra lo young adult e l'uomo di mezz'età, ma appena scopre di essere circondato da pensionati, avvocati e desperate housewives si trasforma in un arcigno difensore dei propri diritti, del codice legale e di qualunque altro possibile modo di sfracellare le palle al prossimo, in maniera non pedante come l'avvocato nè petulante come la desperate housewife ma sinceramente offesa e profondamente aggressiva; se durante le assemblee gli animi si scaldano e si finisce in rissa il merito è la maggior parte delle volte suo.
Difetti: è un agitatore.
Pregi: preso al di fuori dalle assemblee magari è pure simpatico.

L'uomo di buon senso
A intervalli regolari come la pubblicità durante una puntata di Forum c'è sempre qualcuno, diverso ogni volta, che cerca di riportare sulla terra l'avvocato perso in un volo pindarico sui delitti e le pene e di placare il pensionato dal fervore tipo Viagra dovuto alla scoperta che qualcuno ha buttato la carta nel bidone del secco, appellandosi al buon senso che imporrebbe di discutere di questioni reali: inutile dire che i suoi appelli vengono clamorosamente ignorati dalla combo DH-avvocato-pensionato nonostante la folla presente applauda a scena aperta ogni tentativo dell'uomo di buon senso.
Difetti: allunga la durata dell'assemblea con interventi che non sortiscono alcun effetto.
Pregi: fa un lavoro che qualcuno dovrebbe fare comunque, altrimenti il condominio diventerebbe una dittatura fascista capeggiata dai pensionati.

La sciura
Donna di mezz'età, madre di famiglia, molto pratica: è il corrispettivo femminile dell'uomo di buon senso, ma ha un coefficiente più alto di rischio di incazzarsi se frustrata dalle incessanti polemiche dell'avvocato, dalle fastidiose insinuazioni del pensionato o, peggio ancora, dal tono bisbetico della desperate housewife.
In apparenza è una persona moderata in grado di calmare gli animi per quanto possibile, ma in realtà è una mina antiuomo pronta ad esplodere appena si tocchi un argomento che le sta a cuore, trasformandosi in una DH.
Difetti: può diventare una DH da un momento all'altro.
Pregi: se riesce a contentersi, è una persona pacatissima.

La signora naif
Anche lei fa parte dei momenti di intrattenimento fine a sè stesso che non portano alcun contenuto all'assemblea ma proprio non si possono evitare, un po' come Fabrizio Bracconeri a Forum o Signorini al Grande Fratello: tra gli elementi che la rendono immediatamente riconoscibile ci sono il look attempato che spesso e volentieri include oggetti come uno scialle o una collana di enormi pietre dure e la parlata leeeeeeeeentiiiiiisssiiiimaaaaaaaaa.
Tipicamente la signora naif interviene nel momento in cui il pensionato, la DH e l'avvocato si stanno scagliando col massimo fervore contro i mulini a vento perchè "non è possibile che la signora X si comporti così e allora io farò valere tutti i miei millesimi e si vedrà allora chi è il vicino di casa che è buono e bravo e tutto" per chiedere all'amministratore dove intende mettere le rastrelliere per parcheggiare le biciclette, o qualunque altra questione che non presenti alcuna attinenza con quella corrente: per il mezzo minuto successivo le si presta attenzione fintanto che il pensionato, la DH e l'avvocato riprendono fiato, poi la rissa riprende esattamente come prima.
Nota: se dalla descrizione la signora naif vi ricorda una delle vostre insegnanti, è tutto ok: le due figure hanno molti punti in comune, tanto che si potrebbe ipotizzare che tutte le insegnanti nottetempo diventino delle signore naif delle assemblee di condominio.
Difetti: nessuno, è innocua.
Pregi: fa fare due risate, spezzando l'atmosfera pesante.

Il ggiovane popolare
E' quello che alla prima assemblea di condominio già conosce tutti, anche quelli che non hanno ancora traslocato e ha solo due crucci enormi che sottopone al resto degli astanti: il grave problema della presenza di qualcuno che non conosce e l'ancor più grave problema che c'è l'inter in televisione e lui è in assemblea. Inutile dire che è tra i primi ad andarsene lasciando i litiganti a divertirsi tra loro.
Difetti: nessuno.
Pregi: nessuno.

Il ggiovane standard
(Disclaimer: io faccio parte di questa categoria, of course)
E' praticamente la versione low-profile dell'uomo di buon senso: non ha alcun interesse nelle laceranti dispute tra pensionati, ma non ha neanche alcun interesse al grosso delle importantissime questioni discusse, tipo se le inferriate delle finestre siano meglio grigio antracite o marrone.
Fondamentalmente, prende l'assemblea come un momento di socializzazione e cerca sguardi e battute di conforto da parte dei suoi simili contrapposti al dominio incontrastato e incontrastabile del trio DH-pensionato-avvocato.
Difetti: agli occhi del pensionato, è un giovane perditempo che non si interessa delle questioni davvero importanti (sì, il colore delle inferriate).
Pregi: è una compagnia infinitamente più piacevole di tutti gli altri.

Qualcun altro conosce delle categorie di persone che mi sono perso o che nel mio condominio mancano?

Io alla fine della storia sono soddisfattissimo della mia prima assemblea di condominio: non avevo nessuna questione che mi premesse affrontare se non la conoscenza di qualche vicino, che sono riuscito a fare, per cui l'ho vissuta nel modo migliore, come una puntata di Forum dal vivo, e mi sono divertito non poco...alla prossima mi sa che vado, altro che delega :)

5 commenti:

C.Be Human ha detto...

"diversamente intellegibile per la maggioranza degli astanti"..uahuahuahuahuah..stavo male quando l'ho letta..uahuahuahuah..troppo politically correct..

fede ha detto...

direi che ti manca la categoria del giustiziere ovvero colui che è disposto ad usare la forza (e come ho personalmente sentito: una sega elettrica) per far pagare le rate arrtrate a chi è moroso. Solitamente è un uomo di mezza età dal livello culturale/celebrale pari a quello di un sommergibile sovietico rimasto 50 anni sotto al polo, ma come il medesimo sommergibile è capace di far danni in qualunque momento. Inoltre si autonomina mano armata dell'amministratore....

PS: utili consigli per gli acquisti: ricordo a tutti i lettori che lo studio synth&synth offre anche servigi di amministrazione immobiliare...

Gianpaolo Rando ha detto...

Il tennico: quando non è al Bar Sport di Benni, è alle riunioni di condominio. In genere sceglie solo una o due prede per serata, spesso e volentieri una di queste è la signora naif o la sciura. Illustra con dovizia di termini e particolari come mai la chiusura automatica della porta di ingresso, nonostante la recende manutenzione, si sia ancora rotta. Preconizza che "quella porta si romperà ancora se l'Amministratore chiama ancora quelli lì che usano la chiave del dieci invece ci vuole un undici o dodici". Può litigare con il Pensionato che sostenga siano meglio due da otto che una da dieci, e comunque alla fine della serata, la signora naif rimane convinta che la brugola sia un'insalata.

Raibaz ha detto...

Uh, il tennico non si è ancora manifestato a casa mia, ma siccome sono 120 appartamenti sicuramente uscirà allo scoperto alla prossima assemblea :D

@Fede: ti ci vedo a venire a fare i sopralluoghi a 160 km di distanza...

fede ha detto...

non c'è problema metto tutto in nota spese...ahahahahah