domenica 3 gennaio 2010

Più atmosfera per tutti

La riuscita di un party è dovuta a un sacco di fattori: spesso e volentieri, soprattutto qui in Itaglia, si tende a considerare il prestigio del nome in console più di ogni altra cosa, per cui capita di vedere party con ospiti svogliati che suonano a caso in contesti completamente inappropriati e laggente è comunque soddisfattissima.

Sarà perchè sto invecchiando, o forse perchè ormai, diciamocelo pure senza spocchia, i nomi "grossi" li ho già sentiti tutti più volte, ma ultimamente preferisco di molto i party più intimi, senza nomi altisonanti da "ti piace vincere facile" ma semplicemente in cui passare qualche ora a divertirmi tra amici sentendo musica interessante.

Da questo punto di vista, il mio party di capodanno è stato praticamente perfetto: location piccina, buia e malata, tasso etilico importante il giusto, amici, buona musica e soprattutto un sacco di tempo dalla parte divertente della console, sia da solo che in b2b con Fede.




In realtà all'inizio la classica caghetta dell'artista sul palco stava per avere il sopravvento, tra un cdj inutilizzabile, una presenza importante in platea e l'affluenza che, vista la serata lunga, stentava a decollare (la mia ora e mezza di set solitario non ha avuto quello che si definirebbe "pubblico delle grandi occasioni")...ma alle quattro e mezza...sorpresa!

Arriva un po' di gente e decidiamo di divertirci un po' un disco a testa a colpi di viaggioni: dato l'orario, lo stato della gente e la selezione musicale tra "Les violons ivres", "Star guitar" e "Yamore", il clima diventa quello di un after (e infatti non a caso lo stesso locale pare sarà usato per gli after di un nuovo party di cui avrò modo di parlare diffusamente nei prossimi giorni) e la soddisfazione si impenna.

Purtroppo tra i tanti amici ne mancava uno assente giustificato che per certo avrebbe reso il party ancora più memorabile, ma non è un problema perchè so che avremo modo di rifarci...nel frattempo, il 2010 è iniziato davvero nel migliore dei modi.

2 commenti:

fede ha detto...

bella Baz se divertimo sempre tanto!!!:D

se la prossima volta ci siamo tutti (e sbaglio meno passaggi :P) viene anche meglio!!!:D

emiliano ha detto...

anche se non sono arrivato tanto prima delle sei, l'atmosfera di cui parli era palpabile...entrando mi sono sentito proprio preso al volo: come se da una brughiera desolata e nebbiosa, attraversata da una ferrovia, fossi saltato su un treno in corsa apparso all'improvviso! grazie!! e buon anno ancora!!!