lunedì 3 maggio 2010

OrchestRaibaz, puntata #48 - Dark techno

A volte basta un disco per dare l'impronta a un set: sai solo come cominciare, e poi il resto vien da sè.
L'idea di aprire il set tributando il doveroso omaggio ai Faithless dopo il concerto di lunedì scorso l'ho avuta in mente tutta settimana, ma quella di proseguire con un sacco di Slam e un po' di Pan-pot mi è venuta in corso d'opera, visto che gli unici dischi che avevo già in mente di suonare sono le due splendide tracce della nuova Soma compilation, quella di D'julz e quella di Voorn, ma poi mi sono ricordato che il catalogo Soma e Paragraph offre un sacco di perle ad opera dei due scozzesi e dei tanti artisti che li hanno remixati negli ultimi anni.
Il resto è stato, a istinto, tutto ciò che ci stava bene con gli Slam, tipo quel John Selway & Vincenzo che credo di aver comprato solo io ma che fa sempre la sua porchissia figura, o il devastante Shlomi Aber sulla rediviva R&S, o ancora il doppio revival della bomba a mano di Squillace sull'etichetta degli spagnoli o dello splendido "Miranda", vera oldschool Detroit.
In buona sostanza, quindi, dell'ottima techno cupa e bella tirata, da luce spenta e tanto sudore.

Senza por tempo in mezzo, quindi, la tracklist definitiva dice così:

Faithless - Insomnia (Sony)
Lottie - Supakilla (Missdemeanor)
Slam - Positive education (D'julz dub) (Soma)
Slam - This world (Wighnomy bros. rmx) (Soma)
John Selway & Vincenzo - Dream stealer (Csm)
Slam feat. Dot Allison - Kill the pain (Marc Houle vocal mix) (Soma)
Pan-pot - Charly (Mobilee)
Shlomi Aber - Drunk'd programmer (R&S)
Slam - Room 2 (Pan-pot bass tool) (Paragraph)
Nihad Tule & Wasserman - Loco motion (Truesoul)
Davide Squillace - Bcn slices (CMYK)
Pan-pot Confronted (Slam rmx) (Mobilee)
Slam - Ghost song (Joris Voorn rmx) (Soma)
Convextion - Miranda (Matrix)

A sto giro purtroppo la connessione ha deciso di abbandonarmi a metà set, per cui confido che tutti gli ascoltatori di RadioNation che volessero sentire cosa si sono persi nei miei lunghi minuti di buio scarichino il set da qui, e che magari si iscrivano al feed RSS del podcast, qui.

Alla prossima puntata!

2 commenti:

emiliano ha detto...

vero, che traccia quella di shlomi aber!!
e grazie per aver suonato il remix di marc houle di kill the pain, è anche una mia ossessione, da sempre :)

Raibaz ha detto...

Ebbè, è splendido :)

Shlomi Aber cmq ultimamente è in forma smagliante, tra quell'ep su R&S, quello su Ovum e il remix per Kenny Larkin non ne sbaglia una...